NeroGiardini Motorrad Grand Prix von Österreich - Free Practice

Publication date: 12/08/2016 20:00

NeroGiardini Motorrad Grand Prix von Österreich - Free Practice

In una giornata caratterizzata dal dominio delle Ducati ufficiali di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone che hanno fatto il vuoto in termini di distacco (più di 6 decimi tra il terzo posto di Vinales ed il secondo di Iannone), Octo Pramac Yakhnich si difende bene conquistando un prezioso sesto posto con Danilo Petrucci.
La pausa estiva si è conclusa bruscamente nel venerdì del Red Bull Ring, in Austria, a causa di una temperatura molto bassa che ha creato tante difficoltà ai piloti, soprattutto per portare alla temperatura ottimale le gomme.
Petrux è comunque riuscito ad andare forte fin dal mattino e dopo aver chiuso nono le FP1 si è migliorato nell’ultima run della FP2 facendo registrare il sesto tempo (1’24.886) a tre decimi dalla prima fila. 

"E’ andata bene. Siamo stati sempre davanti anche se è stato molto freddo e non siamo mai riusciti a portare in temperatura le gomme, soprattutto a sinistra. Ed in questa pista purtroppo ci sono solo due curve a sinistra. Siamo veloci e anche se abbiamo provato delle cose che non sono andate bene, di sicuro abbiamo capito qual è la strada da percorrere.  Siamo nei primi 10 ma il distacco è ancora tanto e per domani vogliamo migliorare. Spero che la temperatura sia un po’ più alta perché in queste condizioni non è facile correre."


In a day dominated by Ducati Team as Andrea Dovizioso and Andrea Iannone managed to create a vacuum in terms of gap (more than 6 tenths of a second between Vinales’s third and Iannone’s second place), Octo Pramac Yakhnich ended up well gaining a valuable sixth place with Danilo Petrucci.
Petrux still managed to go fast in the morning and after closing the FP1 ninth, in the last run of the FP2 he set the sixth fastest time (1'24.886) three tenths of a second from the front row.

"A good day. We were always competitive although it was very cold and we were never able to warm the tires. We are fast and although we tried some things that did not go well, for sure we understand what is the way to go. We are in the top 10 but the gap is still so much and we want to improve tomorrow. I hope that the temperature will be a bit higher tomorrow because is not easy to run in these conditions."